Personal Branding: posizionarsi come Brand

Non tutto pero' puo' essere applicato e ricopiato in Italia! Proviamo comunque a riassumere cosa suggeriscono:

1) Scoprire il proprio Brand. La domande che ci dovremmo porre sono: chi sono? Quali sono i miei interessi? Di cosa mi piacerebbe parlare con gli altri? Se avete un blog da qualche anno probabilmente qualcosa sara' gia' emerso e quindi vi consiglio di partire da li'.

2) Creare un blog / sito web. Il secondo passo e' creare uno spazio dove potersi presentare giorno dopo giorno. Si consiglia un dominio iltuonome.it o che vi caratterizzi.

3) Usare i social network. Aprite un profilo su Facebook, aprite un profilo su Linkedin, usate Twitter a ripetizione, caricate video su youtube e spammate il web con commenti e pagine che parlano di voi in ogni Social Network presente online. "Sono ovunque... dunque sono".

4) ... finito! Ora avete il vostro Personal Brand!

Non vi pare che a questo punto qualcosa non torni? Proviamo ad analizzare due "Personal Brand" famosi anche in Italia.

 

 

Li riconoscete? Che cosa hanno in comune secondo voi? Entrambi hanno cercato di utilizzare il web (ed in particolar modo Youtube) per crearsi un nome e raggiungere cosi' i loro obiettivi.

Mentre Justin Bieber lavorava per accrescere la sua fama come cantante internazionale, l'italianissima Gemma Del Sud cercava di sfondare nel mondo della televisione.

Entrambi hanno seguito il punto 1: scoprire il proprio Brand. Entrambi hanno scelto il Brand: Justin ha mantenuto il suo nome mentre Gemma ha optato per un nome d'arte. Ed entrambi si sono lanciati nel magnifico mondo di Youtube.

Ma come mai seguire le 3 regole americane ha portato Justin al successo e non Gemma? E' solo una questione di talento?

E voi siete sicuri che invadendo i Social Network avrete dei feedback positivi? Un interessante articolo di Robin Good (che vi consiglio di leggere) da qualche indicazione in piu' sul "Personal Branding":

Essere riconoscibile: l'aspetto, la voce, la melodia delle canzoni, le idee.

Voglia di condividere: condivisione di materiale unico in maniera gratuita

Reputazione: guadagnata sul campo e concreta, non solo a parole

E ancora: Missione, Personalita', Serieta', Comunicazione, Passione, Disponibilita'...

Come avrete notato le variabili per fare Personal Branding sono parecchie. I punti chiave su cui lavorare sono: fiducia, reputazione e credibilita'. Essere riconoscibile ma non apprezzato potrebbe portarvi piu' problemi che gloria.

Se volete creare il vostro Personal Branding dovrete armarvi di molta pazienza: fiducia, reputazione e credibilita' sono attivita' che richiedono tempo ed energia.

IMAGE Come e perche' creare una campagna pubblicitaria su Facebook
Lunedì, 26 Agosto 2013
Che cos'è Facebook? Facebook e' il piu' popolare Social Network al mondo. Gli utenti che si registrano a Facebook possono creare una pagina con il... Read More...
IMAGE I risultati del 3° Osservatorio Italiano sull’e-Business
Lunedì, 26 Agosto 2013
Si e' tenuto a Milano il Terzo Osservatorio Italiano sull'e-Business. Realizzato da eBit Innovation e Demoskopea ha analizzato il trend di utilizzo... Read More...
IMAGE Internet in Italia: prime statistiche Istat 2010
Lunedì, 26 Agosto 2013
  Disponibili i dati Istat relativi all'utilizzo delle nuove tecnologie in Italia nel 2010. Rispetto al 2009 le famiglie con un personal computer... Read More...
IMAGE Intervista a Panorama.it : come diventare Project Manager
Lunedì, 26 Agosto 2013
Ultimamente, con il nuovo lavoro in B&B Hotels, faccio fatica ad aggiornare questo sito con regolarità. Il tempo non è tantissimo e sto... Read More...
IMAGE Personal Branding: posizionarsi come Brand
Lunedì, 26 Agosto 2013
Che cos'è il Personal Branding? Per Personal Branding si intendono quelle operazioni di marketing per posizionare e commercializzare una persona... Read More...
AddThis Social Bookmark Button